Spalletti,rigore su Dzeko era nettissimo

“Il rigore su Dzeko? Chi dice che non è rigore è di parte contraria. Dzeko subisce una forte botta sul piede che gli allarga la gamba di 20 centimetri e poi non è più coordinato per continuare. Il rigore è netto. Lui mi ha detto che ha preso la botta sul piede, quando prende il colpo perde la coordinazione e non può continuare. Un carezza è un contatto, qui lui riceve un calcio vero e proprio”. Il tecnico della Roma ‘risponde’ al presidente della Samp Massimo Ferrero che aveva definito “un grande attore” il centravanti bosniaco commentando l’azione che aveva indotto l’arbitro Giacomelli a concedere il rigore alla Roma poi trasformato da Totti. “Il giocatore non è un simulatore – sottolinea Spalletti -, anzi si è parlato per un anno di Dzeko che non cadeva mai e stava sempre in piedi per voler tirare e continuare l’azione. Gli si è dato anche del pollo perché rimaneva sempre in piedi…”.

Leave A Comment