Serie C, Matera in sciopero: la Reggina ne fa 6 alla Berretti, ragazzi applauditi dai tifosi ospiti

28 Dicembre 2018
5 Views



Un Boxing Day da dimenticare per il calcio italiano, violenze e razzismo che hanno mostrato una delle pagine peggiori del nostro sport nel 2018. I gravi episodi di Inter-Napoli, verificatisi prima e durante la partita, hanno preceduto quanto è accaduto a 800 chilometri di distanza qualche ora prima. A Matera era infatti in programma la 19^ giornata della Serie C, match che segnava l’apice nella difficile situazione dei biancazzurri: a causa degli stipendi non pagati, di comune accordo con l’Associazione Italiana Calciatori, la squadra allenata da Eduardo Imbimbo ha infatti deciso di scioperare in occasione della gara contro la Reggina. Uno stop circoscritto al 26 dicembre, assenza della prima squadra che ha spinto la società a convocare i ragazzi della “Berretti” per affrontare la 7^ forza del campionato.

Detto del caos interno al Matera, difficoltà che si riflettono sulla stagione inaugurata con 8 punti di penalizzazione e l’attuale penultima posizione, i lucani hanno comunque onorato l’impegno schierando i baby guidati da Franco Danza. Dall’altra parte mister Cevoli ha adottato un ragionevole turnover pur senza fare sconti ai giovani avversari: 6-0 finale con le reti di Ungaro e Viola (doppietta), Bonetto, Tulissi e Mastrippolito. Un match inevitabilmente senza storia al “Franco Salerno” di Matera, teatro della facile vittoria della Reggina e dello splendido gesto dei tifosi calabresi: al fischio finale, infatti, i sostenitori ospiti hanno omaggiato la “Berretti” avversaria con applausi e cori. Quinta vittoria nelle ultime 6 giornate per gli amaranto, amara la riflessione di Cevoli (“Il calcio così non piace a nessuno”) ma soprattutto un assaggio di sportività nella difficilissima giornata dello sport italiano.



Source link

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.