Serie A Verona, Setti conferma Pecchia: «E’ un grande allenatore»

15 Febbraio 2018
218 Views


Hellas Verona

© LaPresse

Il presidente: «Non vedo i presupposti per esonerarlo: ci ha portato nel massimo campionato»

Sullo stesso argomento

VERONA – Maurizio Setti, il presidente dell’Hellas Verona, mantiene la parola data e risponde in un video (delle durata di circa un’ora) alle mail dei tifosi. Il numero uno del club tocca diversi tempi, in vetrina c’è la conferma di Pecchia in panchina: “Non vedo i presupposti per esonerarlo. Voglio ricordare che è l’allenatore che ci ha portato in Serie A. Venire su dalla Serie B non è facile, neanche con grandi investimenti. Fabio Pecchia, oltre a essere un grande professionista, è una persona che ha in mano il gruppo. Mi viene da ridere quando sento dire che è un allenatore che non ha atteggiamenti consoni. In verità è un grande allenatore e copre molto bene questo ruolo. Voglio ricordare che il Verona è una società neopromossa che percepisce pochi soldi dai diritti tv. Quindi bisogna essere onesti e dobbiamo dire che ci sta la possibilità di soffrire. Siamo a cinque punti dalla salvezza e la squadra può raggiungere l’obiettivo. Abbiamo perso qualche punto nel girone d’andata, un po’ per sfortuna, un po’ per incapacità, ma siamo lì. Non serve a nulla andare sul mercato allenatori tanto per cambiare. Pecchia è venuto per allenare. I tecnici internazionali riconoscono in Fabio delle caratteristiche eccezionali. I problemi si risolvono se i tifosi e la città sono dalla stessa parte”.

PAZZINI AL LEVANTE – “E’ un giocatore del Verona, massacrato al primo anno perchè considerato non all’altezza di Toni. Non stava bene, ha giocato con infiltrazioni per molto tempo. Al secondo anno Pazzini è stato al centro del progetto, la squadra è stata fatta su di lui e c’era un bonus al superamento del record di gol di Toni. È stato capocannoniere ed ha contribuito alla promozione. A giugno è stato messo al livello degli altri giocatori, ma è cambiata l’idea di gioco in A perché bisogna correre. A gennaio quindi è arrivata una proposta per Pazzini, a cui comunque contribuiamo per lo stipendio, ha preferito accettarla per giocare di più”.

TUTTO SUL VERONA

CLASSIFICA SERIE A 





Source link

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment