Serie A Torino-Roma 3-1: Totti fa 250 in A ma stavolta non basta

25 Settembre 2016
263 Views

Totti entra e fa 250 in serie A, ma stavolta non riesce a salvare la Roma dalla seconda sconfitta in campionato in casa delTorino. Il capitano sperava di festeggiare meglio i suoi 40 anni, che compirà tra due giorni. Ma i suoi compagni non sono riusciti a fargli questo regalo. Troppo fragili i giallorossi, soprattutto in difesa. A punirli è stato il gallo Belotti, più cinico e spietato di Dzekosottoporta, e poi la doppietta dell’ex Iago Falque che Spalletti aRoma proprio non vedeva. Il tecnico toscano sceglie la stessa formazione scesa in campo contro la Fiorentina, nell’unica sconfitta subita in campionato, e perde ancora. Quella Roma vista a Firenze però gli era piaciuta e il tecnico toscano l’ha riproposta: un 4-2-3-1 con Dzeko al centro dell’attacco, supportato da Salah ePerotti sulle fasce e Nainggolan in veste di incursore. Il Torinosfata il tabù della vittoria casalinga contro la Roma. I granata non battevano i giallorossi davanti al proprio pubblico da 26 anni. Era il 7 ottobre del 1990 quando i granata piegarono la Roma all’epoca allenata da Ottavio Bianchi.

BELOTTI GOL – La Roma parte forte e crea subito due buone occasioni per passare in vantaggio: al 3′ Dzeko lanciato da Fazioviene fermato da Hart, suo ex compagno al City in uscita. Un minuto dopo ci prova Nainggolan con un gran destro da fuori che esce di pochissimo. I giallorossi hanno un ottimo approccio alla gara, ma alle prime difficoltà tornano a galla i limiti difensivi. Belotti, a differenza di Dzeko, non perdona e alla prima occasione la butta dentro.

Al 9′ così è il Torino a passare in vantaggio grazie al “Gallo” che di testa salta indisturbato tra Perese Fazio. Dzeko ha quasi subito l’opportunità di pareggiare i conti, ma cicca il pallone a due passi daHart. Al 13′ il Torino sfiora addirittura il raddoppio con l’ex Iago Falque che, servito da un super Belotti, centra il palo prima del miracolo di Szczesny sulla ribattuta. Dietro la Roma continua a ballare parecchio e in attacco produce diverse occasioni da gol ma non è cinica. Dzeko è sempre pericoloso ma sbaglia troppo davanti alla porta. Spalletti intorno alla mezzora fa iniziare il riscaldamento a Totti, sperando un’altra volta nell’intervento provvidenziale del capitano, che tra due giorni compirà 40 anni.

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.