Salisburgo-Lazio, il mea culpa di Parolo e Lulic: “Blackout inspiegabile, siamo crollati”



Delusione e incredulità, mancanza di spiegazioni logiche. La Lazio, quasi senza rendersene conto, esce dall’Europa League e saluta le semifinali dopo la sconfitta per 4-1 maturata sul campo del Salisburgo (4-2 per i biancocelesti all’andata). E al termine del match, ai microfoni di Sky Sport, Parolo e Lulic non si spiegano quanto visto in campo: “Non siamo stati bravi ad avere una reazione morale – dice Parolo – e siamo stati dei polli a prendere il gol dell’1-1 subito dopo il nostro vantaggio. Complimenti al Salisburgo, hanno meritato il passaggio del turno. Amarezza? Sì – prosegue il centrocampista biancoceleste – non possiamo ancora ambire a certi traguardi in Europa, non siamo a quel livello: abbiamo peccato di sufficienza dopo il primo gol”. Domenica l’occasione per il riscatto sarà il derby contro la Roma, fresca di qualificazione in semifinale di Champions League dopo l’impresa contro il Barça: “Noi dobbiamo fare mea culpa e resettare tutto”.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.