Roma, Petrachi torna in discussione

[ad_1]

ROMA – Petrachi-Roma, il grande freddo. La concitata conferenza stampa di mercoledì aumenta le probabilità di divorzio a fine stagione. C’era già stata tensione con alcuni giocatori dopo l’irruzione del direttore sportivo nello spogliatoio di Reggio Emilia. E l’uscita di mercoledì – «a Bergamo sarà una finale» – aumenta la pressione sulla squadra e su Fonseca. Con le sue dichiarazioni, involontariamente, il direttore sportivo ha messo in difficoltà anche l’allenatore, che oggi in conferenza stampa proverà a non entrare nel merito delle dichiarazioni del diesse, al quale riconosce l’impegno nel costruire una squadra competitiva nonostante le difficoltà. I modi burberi e scomposti di Petrachi hanno creato un muro con i dipendenti e la società ha qualche perplessità sui metodi e sulla gestione. Le sue dichiarazioni hanno spiazzato anche i dirigenti, che non hanno condiviso le sue parole. Fienga ha convocato una riunione prima ancora che finisse la conferenza stampa. I toni erano molto alterati.

L’incontro

Petrachi stesso sa di essere in difficoltà e sa che il suo futuro non è più legato solo ai risultati. Le traduzioni giunte negli Stati Uniti a Friedkin hanno creato altre perplessità. Quando aveva incontrato gli uomini del futuro proprietario la scorsa settimana a Roma, il direttore sportivo aveva indicato la strada da seguire nel prossimo mercato: tre colpi di prima fascia, continuare a puntare sui giovani e fare ricavi con le cessioni dei giocatori in esubero, mantenere l’età media bassa per dare continuità al progetto. Una delle priorità per il prossimo mercato sarà l’acquisto di un grande centravanti, per creare l’alternativa a Dzeko. Petrachi è già al lavoro per la nuova stagione.  […]

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna del Corriere dello Sport – Stadio


Zaniolo dopo un controllo a Villa Stuart

[ad_2]

Leave A Comment