Roma, i big restano ma c’è di più


Roma

Pallotta ieri è ripartito per Boston con una promessa: Alisson e Dzeko non si muovono. Ma il club pensa anche ai rinforzi

ROMA – Pallotta ieri mattina è ripartito per Boston con una promessa. Non sono previste cessioni eccellenti. Il presidente blinda Alisson e non prende in considerazione le offerte per Dzeko, mentre Monchi ha già detto no al Milan per Dzeko. La rosa sarà ringiovanita, partirà qualche titolare, ma il portiere e il centravanti non si muovono. Il soggiorno romano è servito al presidente a capire i tempi per lo stadio e per dare il suo input alla programmazione della nuova stagione. I conti sono tornati in equilibrio, è emerso anche ieri nell’assemblea dei soci, Pallotta prima di lasciare Roma ha detto con grande sicurezza che ci sono zero possibilità di vendere Alisson. Domenica ha salutato la squadra all’Olimpico prima di ripartire: «Sono fiero di voi, ora non fermatevi». Il presidente vuole mettere al sicuro prima possibile il terzo o il quarto posto, per assicurarsi la partecipazione alla prossima edizione della Champions League. 

NON SI MUOVONO – Alisson e Dzeko sono due certezze, ma la Roma saprà resistere anche alle offerte che arriveranno per i suoi giocatori. Tra i più richiesti c’è Ünder, autore dell’assist sul gol de – cisivo di Manolas contro il Barcellona. Al – cuni emissari del Manchester City sono stati a Roma la scorsa settimana e hanno chiesto informazioni per il talento turco. La scorsa estate Monchi è riuscito a portare Ünder a Roma, strappandolo proprio all’interesse degli inglesi, che potrebbero tornare all’assalto nella prossima sessione di mercato.

Leggi l’articolo completo sull’edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.