Roma Gent, Smalling: ‘A Roma sto bene, della cessione della società ne so poco’

[ad_1]

Il difensore ha presentato la sfida di Europa League col Gent: “Stiamo attraversando un momento difficile, ma vogliamo tornare a vincere. Futuro? Qui sto bene, ma penso soltanto ai risultati da ottenere. Serve una mentalità vincente”

Ripartire dall’Europa League: è questo l’imperativo per la Roma, reduce da tre sconfitte in campionato contro Sassuolo, Bologna e Atalanta. I giallorossi affronteranno il Gent ai sedicesimi di finale, Chris Smalling ha presentato così la sfida in conferenza stampa: “La partita successiva è sempre la migliore per tornare a vincere. Dobbiamo giocare due gare all’Olimpico e fare meglio di quanto fatto finora. Fino a Natale eravamo andati bene poi forma e risultati sono precipitati e noi ovviamente abbiamo delle responsabilità. Da difensore dà sempre fastidio prendere molti gol, la nostra era una squadra solida, è evidente che ora stiamo attraversando un momento difficile. Stiamo lavorando duramente ogni giorno e vediamo dei filmati per migliorare i movimenti collettivi e individuali”. Il giocatore non vuole distogliere la propria attenzione dal bene della squadra: le voci sul suo futuro e sul possibile cambio di proprietà non lo riguardano. “Ora penso soltanto ai risultati da ottenere. A Roma sto bene, la città è fantastica e il club mi ha accolto benissimo. Però non voglio altre distrazioni al momento. Della cessione della società ne sapevo poco e anche tra noi giocatori non se ne parla molto. La nostra attenzione è rivolta soltanto al campo” ha proseguito.

Vincere a Roma

Dopo l’ottima prestazione nel derby, c’è stato il crollo verticale. “Non credo che ci sia stato appagamento dopo la partita con la Lazio, alla fine abbiamo perso due punti pur avendo giocato meglio. Dobbiamo migliorare e creare una mentalità vincente perché la Roma non vince da tempo e sappiamo quanto sarebbe importante portare qui un trofeo” ha concluso Smalling.

[ad_2]

Source link

Leave A Comment