Roma, ecco come funziona l’allenamento ai tempi del Coronavirus

7 Aprile 2020
19 Views


E no, non è come allenarsi a Trigoria. Ma il problema vale per la Roma come per tutte le squadre del calcio d’elite, a parte le tedesche, che hanno interrotto il lavoro davanti all’incubo della pandemia. Ma anche di fronte all’emergenza, lo staff tecnico si è organizzato per fornire un supporto ai giocatori nel periodo di quarantena.

Il meccanismo

Funziona così: il preparatore atletico, Nuno Romano, ogni settimana invia su whatsapp il programma da seguire a casa. L’allenamento quotidiano obbligatorio dura circa un’ora e mezzo e contiene, a giorni alterni, un compendio di lavoro sulla forza, sulla resistenza e sull’aerobica. Chi ha un giardino o un terrazzo condominiale può dedicarsi alla corsa, magari blanda, ma in questo momento la priorità è la conservazione del tono muscolare, che è affidata a esercizi specifici da effettuare a corpo libero e con i pesi. Meglio evitare sovraccarichi nell’allenamento fai-da-te.

A domicilio

L’obbligo per tutti i tesserati è non uscire di casa, neppure per una passeggiata o per fare la spesa. Chi dovesse trasgredire, oltre a rischiare le sanzioni dei comuni mortali, viene multato dalla società. Per coloro che non avessero a disposizione i macchinari adatti, la Roma ha fornito tutto il necessario. Soprattutto le cyclette, che aiutano il potenziamento e favoriscono la perdita di grassi. Ma molti, da Dzeko in giù, non ne avevano bisogno, avendo già una stanza dedicata al fitness all’interno dell’abitazione.

Leggi l’articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola


Roma, Under promette di diventare una stella

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment