Probabili formazioni serie A: ultime news dai campi

14 Febbraio 2020
7 Views



Tutte le ultime notizie sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. Conte ritrova Lautaro, Eriksen di nuovo dalla panchina? Inzaghi deve decidere chi a sinistra e chi con Immobile. Sarri pensa a una Juve in HDR contro un Brescia in emergenza. Roma senza Cristante. La Spal di Di Biagio potrebbe passare subito al 4-3-3

CLICCA QUI PER TUTTE LE FORMAZIONI

E’ il turno che precede il ritorno delle coppe europee e per qualche squadra d’alta classifica c’è da riflettere su turnover e scelte. La Juventus, reduce dal ko di Verona, ospita il Brescia di Balotelli. Partita dall’esito scontato? A vedere le ultime uscite della squadra di Sarri verrebbe da dire di no. Di match molti interessanti ce ne sono davvero un sacco ma il clou lo vivremo domenica sera con Lazio-Inter, con i nerazzurri reduci dalla gara di Coppa Italia contro il Napoli. I nostri inviati sono pronti con news, aggiornamenti e probabili XI quindi rimanete sintonizzati su questa pagina che, lo ricordiamo ancora una volta, è costantemente aggiornata ad ogni notizia fresca proveniente dai vari campi di allenamento. Non dimenticate nemmeno di andare a dare uno sguardo ai nostri ‘CAMPETTI’ con gli 11 schierati, gli infortunati e gli squalificati. Ecco quindi la situazione ad oggi delle 20 di A

LECCE-SPAL, sabato ore 15

Lecce, in tre verso il recupero

Dopo la bella e importante vittoria di Napoli, Liverani vuole anche sfruttare al meglio l’impegno interno con la Spal. Buone notizie dall’infermeria con Falco, Gabriel e Mancosu che sono pienamente recuperati dalle rispettive situazioni di acciacco o infortunio. Il portiere quindi è pronto a riprendersi una maglia da titolare mentre Mancosu dovrà vincere il difficile ballottaggio con Saponara. In mezzo dubbio Petriccione-Majer

Spal, Di Biagio passa subito a 4?

C’è tanta curiosità intorno a questa Spal. L’arrivo di Gigi Di Biagio porta con sé varie domande fantacalcistiche. La non rosea situazione in un paio di ruoli, potrebbe far propendere l’ex tecnico azzurro per una repentina virata al 4-3-3. Sala è tornato ad allenarsi con i compagni. Fares è recuperato mentre Vicari e Dabo potrebbero non esserci: affaticamento il primo e problema al bicipite femorale destro per il secondo. In caso di 4-3-3 Reca agirebbe a sinistra con Zukanovic centrale e Cionek a destra. In mezzo favorito Murgia

BOLOGNA-GENOA, sabato ore 18

Bologna, in attacco recuperano due su tre

Sinisa Mihajlovic rischiava di dover stravolgere il suo Bologna causa infortuni. Invece Barrow e Orsolini sono rientrati in gruppo e la loro situazione non è ‘pericolosa’ in vista di domani. Chi però dovrà alzare bandiera bianca è Soriano che non ha smaltito del tutto una contusione alla coscia. Nella linea dei tre incursori alle spalle di Palacio, ci sarà Svanberg. Poli rientra dalla squalifica e affiancherà Schouten

Genoa, Schone ok. Ghiglione ko

Due indisponibili certi e due in dubbio (ma che potrebbero essere tenuti a riposo precauzionale). Questa la situazione in casa Genoa. A far compagnia a Lerager in infermeria c’è anche Ghiglione. Favorito per la fascia destra è quindi Ankersen. Romero è in forte dubbio ma visto il buon esordio di Souamaoro è quest’ultimo che viaggia verso una maglia da titolare. Gli esami a cui è stato sottoposto Schone hanno escluso lesioni ma non è così certo che l’ex Ajax venga gettato nella mischia. In avanti si candida Pandev dopo il gol vittoria di settimana scorsa.

ATALANTA-ROMA, sabato ore 20:45

Atalanta, si pensa già al Valencia?

La settimana di Coppe sta per ricominciare e l’Atalanta sarà chiamata ad un’altra ‘prima’ storica negli ottavi di finale. Che Gasperini voglia risparmiare qualcuno in vista della Champions? Le indicazioni dicono più no che sì. De Roon torna dalla squalifica e sarà regolarmente in mezzo al campo. Con lui uno tra Freuler e Pasalic. Hateboer punta a scalzare Castagne. In attacco Muriel non pare avere grosse chance di titolarità

Roma, l’ex Mancini sarà avanzato

Torna uno ma ne esce un altro. Le espulsioni stanno complicando sempre di più l’XI titolare della Roma. Questa settimana nessun dubbio sul trequartista centrale visto che torna Pellegrini. Davanti alla difesa però c’è Cristante out per squalifica. Mancini è la prima soluzione con Fazio inserito in difesa ma occhio anche a Villar. Sulle corsie esterne solo ballottaggi: Santon e Bruno Peres da una parte, Kolarov e Spinazzola dall’altra. Pastore frenato da un problema all’anca

UDINESE-VERONA, domenica ore 12:30

Udinese, Samir in gruppo. Un solo indisponibile

Dopo mesi passati tra infermeria e tribuna, Samir è uscito dal tunnel ed è di nuovo a disposizione di mister Gotti. Il difensore va quindi verso una convocazione che lo porterà in panchina. Al momento in casa bianconera c’è il solo Prodl indisponibile. Il dubbio maggiore in vista di domenica è a centrocampo dove Jajalo aveva ritrovato una maglia da titolare. Il ballottaggio è tra lui e Mandragora. In difesa c’è De Maio in vantaggio su Becao

Verona, solito rebus in attacco

Senza o con? A che cosa ci riferiamo? Alla punta centrale del 3-4-2-1 di Juric. Sarà forse un attaccante puro o un trequartista prestato alla fase realizzativa? Considerando che c’è solo Salcedo indisponibile, e che quindi tutti gli altri sono a disposizione, la risposta al quesito non è semplice. Detto che in difesa e a centrocampo non dovremmo vedere novità rispetto alle ultime uscite, là davanti se la giocano Pazzini e Borini. Sulla trequarti invece ci sono Pessina, Zaccagni e Verre per sue maglie

JUVENTUS-BRESCIA, domenica ore 15

Juve, Sarri potrebbe rilanciare il tridente pesante

Maurizio Sarri, reduce dal pareggio acciuffato nel finale di gara di Coppa Italia contro il Milan, dovrebbe proseguire con il 4-3-3. Il ritorno tra i convocati di Danilo (in panchina a San Siro) dà al tecnico bianconero un’opzione in più ma Cuadrado potrebbe tornare ad occupare il ruolo di esterno basso per lasciar campo al trio Dybala-Higuian-Ronaldo. In mediana pronti a riprendere posto nell’XI titolare Bentancur e Rabiot che in Coppa Italia erano subentrati a gara in corso.

Brescia, un assente per reparto?

Diego Lopez non avrà un compito semplice e non parliamo del fermare la Juventus ma in primis c’è la concreta possibilità che a Torino ci siano un bel po’ di assenze. E chi non c’è va rimpiazzato. Torregrossa è alle prese con problemi muscolari e non si allena con continuità. Non al meglio nemmeno Tonali e Cistana che preoccupano non poco. In più c’è anche Romulo che potrebbe alzare bandiera bianca. Viviani, Zmhral, Ayé e Mangraviti i papabili sostituti

SAMPDORIA-FIORENTINA, domenica ore 15

Sampdoria, unici dubbi a centrocampo

Claudio Ranieri non avrà a disposizione Albin Ekdal. Lo svedese deve scontare un turno di squalifica e pare essere Bertolacci l’uomo giusto per sostituirlo. Di soluzioni però ce ne sono varie e non possiamo già dare per esclusi Vieira e Jankto con quest’ultimo che potrebbe anche entrare in ballottaggio con Thorsby. Tonelli confermato al centro della difesa; Yoshida in ballottaggio (ma in svantaggio) con Colley. Davanti il trio Ramirez-Quagliarella-Gabbiadini

Fiorentina, Duncan prova a ritagliarsi uno spazio

Con i soli Ribery e Kouamé in lista infortunati, Iachini ha ampia scelta in vista della trasferta di Genova. In mezzo al campo è forte l candidatura di Duncan che garantirebbe più filtro e fisicità. L’ex Sassuolo se la gioca con Benassi. Dietro Caceres è in vantaggio su Igor mentre in attacco c’è il solito testa a testa Cutrone-Vlahovic con quest’ultimo che potrebbe spuntarla

SASSUOLO-PARMA, domenica ore 15

Sassuolo, torna Marlon. In dubbio Traoré

De Zerbi pare voler confermare la squadra che ha battuto in rimonta la Spal. In difesa quasi sicurmente non ci saranno novità. L’ultima news riguarda Marlon che torna a disposizione ma che partirà dalla panchina. Il vero e unico dubbio riguarda il trequartista centrale. Djuricic è al momento largamente favorito dato che Traoré ha accusato una distorsione alla caviglia destra. Se però il giovane ivoriano dovesse rimettersi in sesto, allora sarà battaglia per un posto nell’XI titolare

Parma, reintegrato Gervinho. A parte Kulusevski

Come al solito D’Aversa è alle prese con la conta di chi c’è e chi invece è a farsi curare. Prima di tutto c’è da registrare il ritorno sul campo di Gervinho che si è scusato con i compagni e che ora e reintegrato. Buone nuove anche da Darmian che si è allenato col gruppo. Momentaneamente a parte Kulusevski che però non dovrebbe preoccupare in vista del derby. Chi non ci sarà sicuramente è Barillà con D’Aversa che spera di recuperare almeno Scozzarella. Davanti quindi c’è da capire la situazione di Gervinho che fisicamente potrebbe partire dall’inizio ma che è comunque in ballottaggio con Caprari (o un eventuale centrocampista alzato in attacco) per motivi disciplinari

CAGLIARI-NAPOLI, domenica ore 18

Cagliari, Rog spera di esserci

E’ stato quasi sempre titolare e contro la sua ex squadra non vorrebbe di certo mancare. Marko Rog sta provando a rientrare dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi nelle ultime settimane anche perché Maran deve già fronteggiare l’assenza certa di Nainggolan (squalificato) e quella molto probabili di Faragò e Ceppitelli. A destra potrebbe toccare a Mattiello. Il nuovo arrivato Gaston Pereiro spera di partire dall’inizio ma con il possibile recupero di Rog, Ionita agirebbe da trequartista. In mezzo al campo rientra dalla squalifica Cigarini

Napoli, Insigne e Koulibaly in dubbio

Il Napoli visto a San Siro contro l’Inter potrebbe essere in larga parte replicato domenica in casa del Cagliari. C’è da dimenticare in fretta la sconfitta con il Lecce: in difesa non al meglio Koulibaly. In caso di forfait pronto Maksimovic. In mezzo tante soluzioni: da Elmas (che rientra dalla squalifica) a Lobotka passando per Allan mentre in attacco monitorato Insigne alle prese con un problema al ginocchio

LAZIO-INTER, domenica ore 20:45

Lazio, tre ballottaggi per Inzaghi

Contro l’Inter mancherà il solo Lulic, reduce dall’operazione alla caviglia che lo terrà ai box per tutto il mese di febbraio. E qui si apre il primo dei tre ballottaggi biancocelesti. A sinistra c’è Jony in pole ma non è l’unica opzione. Lukaku potrebbe (e vorrebbe) affrontare il fratello ma c’è anche una terza via ovvero quella di cambiare fascia a Marusic visto che sulla destra ci sarà Lazzari. In difesa torna Radu e quindi c’è un duello Patric-Luiz Felipe per il terzo e ultimo posto nella linea a 3. Davanti invece Correa vorrebbe riprendersi una maglia da titolare. Inzaghi in allenamento ha alternato El Tucu e Caicedo con il primo un po’ più utilizzato del secondo al fianco di Immobile.

Inter, Eriksen e Moses sperano nella promozione

Rispetto alla formazione vista nel clamoroso derby rimontato, Conte ritrova Bastoni in difesa con Godin che scalerebbe in panchina. In porta si va verso la conferma di Padelli. Tantissimi dubbi in mediana: ora Conte ha davvero un’ampia scelta con tutti a disposizione tranne Gagliardini: Eriksen spera in una partenza da titolare e in questo caso il sacrificato sarebbe Vecino. Sulla destra occhio a Moses che insidia Candreva mentre in attacco nessun dubbio. Torna Lautaro che affiancherà Lukaku

MILAN-TORINO, lunedì ore 20:45

Milan, Conti squalificato. Leao in svantaggio

Chiamatelo 4-4-1-1 o 4-2-3-1 tanto cambiano solo i numeri dato che gli interpreti dovrebbero rimanere gli stessi. Pioli, dopo due gare contro Inter e Juve nelle quali la squadra ha giocato sempre un ottimo primo tempo, spinge ancora con gli stessi. Conti è out per squalifica e quindi Calabria è in pole per un posto a destra. Leao e Bonaventura provano ad insidiare un Rebic sempre determinante. Quasi impossibile che il croato non parta per scelta tecnica. Assenti certi oltre a Conti: Duarte, Biglia e Krunic

Torino, allarme rientrato per De Silvestri

Moreno Longo, lunedì a San Siro, avrà a disposizione tutta la rosa eccezion fatta per lo squalificato Izzo. De Silvestri era alle prese con una distorsione alla caviglia mentre Zaza e Baselli erano sulla via del recupero. Traguardo tagliato da tutti e tre a quanto si apprende. In difesa duello Bremer-Djidji per sostituire Izzo mentre sulle corsie esterne c’è la forte candidatura di Ansaldi



Source link

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.