Padova, morto Scantamburlo: quasi trent’anni fa scoprì Del Piero

0
179

Nella mattinata odierna è scomparso Vittorio Scantamburlo, ex osservatore del Padova e scopritore di numerosi talenti, tra cui Alex Del Piero.

Nella prima mattinata di oggi è scomparso Vittorio Scantamburlo, grande uomo di calcio e scopritore di numerosi talenti, su tutti un certo Alessandro Del Piero, da lui scovato nel lontano 1987. A darne notizia è stato il Padova, tramite il proprio sito ufficiale. Al club biancoscudato il nome di Scantamburlo è legato in maniera indissolubile, avendovi prestato servizio per oltre quattro decenni. Ecco le parole contenute nel comunicato diffuso dal club patavino: “Questa mattina, alle ore 6 e 10, ci ha lasciati all’età di 86 anni Vittorio Scantamburlo. Per oltre quarant’anni Vittorio ha legato il suo nome al biancoscudo, prima da giocatore, dal 1951 al 1953 come difensore accanto al “panzer” Lello Scagnellato, successivamente come allenatore delle giovanili e vincitore di due titoli nazionali, infine come osservatore, autentico talent scout. Proprio in questo ruolo, il 10 novembre 1987 scoprì l’allora tredicenne Alessandro Del Piero in una partita del campionato provinciale giovanissimi Orsago-San Vendemiano. E’ stato lo scopritore di oltre 70 calciatori diventati poi professionisti tra i quali Filippo Maniero, Ivone De Franceschi, Luigi Capuzzo, Adriano Zancopé, Carlo Perrone, Andrea Seno, Andrea Manzo, Luigi Sartor, Marco Rigoni, Marco Andreolli, Daniele Gastaldello, Luca Rossettini, Jerry Mbakogu. Tutto il Calcio Padova si stringe attorno alla moglie Lina, alle figlie, ai famigliari, agli amici e ai tifosi in questo momento difficile. Verrà osservato un minuto di silenzio in ricordo di Vittorio Scantamburlo prima della gara Padova-Mantova di oggi“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO