Napoli, piace Azmoun ma la tentazione è Jovic

7 Aprile 2020
22 Views


NAPOLI – Si sa dove, ma non come e né quando: perché almeno è (quasi) tutto scritto, bisognerà entrare in una nuova «era», scoprire un calcio nuovo, e ricostruirsi dentro, seguendo il percorso già tracciato in questi sedici anni. E’ la storia, nel suo piccolo, che lo chiede, emergono esigenze biografiche, il tempo scivola in fretta e bisogna rendersene conto: José Maria Callejon ha appena compiuto trentatré e a Mertens (vada come vada) toccherà tra un anno circa; Fernando Llorente è già approdato ai trentacinque e vorrebbe regalarsi qualche altro attimo di celebrità e di divertimento. E poi ci sono altre necessità: le avverte Younes, che non è più un ragazzino, avrà ventisette anni ad agosto, e troppi treni ha lasciato passare; e semmai anche Milik, per le ragioni che sono note, potrà rimettersi in gioco e in discussione. Cambierà, eccome, il Napoli, poi si vedrà in che misura, ma è un’epoca che se ne sta andando, quella dei «nipotini» di Benitez – i Koulibaly e anche i Ghoulam – i cosiddetti ragazzi del ‘91, arrivati ch’erano poco più che giovanotti pieni di speranza e ormai proiettati verso un futuro diverso, da uomini fatti però non certo finiti.

Ma già a gennaio c’è stato modo di intuire che il Napoli si fosse accomodato sull’uscio dei propri pensieri e li avesse spettinati, soprattutto meditando su quell’attacco divenuto a rischio: ventitré milioni e cinquecentomila euro per avere Politano subito, l’alter ego di Callejon a destra; ed altri venti per Petagna, prenotato con largo anticipo per cominciare a fronteggiare la diaspora. E poi, tra le pieghe, nel silenzio e nella penombra, le prime mosse per arrivare a Sardar Azmoun (25), iraniano dello Zenit San Pietroburgo, seguito da un bel po’ e inavvicinabile per l’assenza di posti da extra comunitari. Ma a distanza di tre mesi, e senza che ci sia stata praticamente la possibilità di giocarli, Azmoun continua ad essere uno dei profili che stuzzicano maggiormente Giuntoli e Gattuso, ai quali è già arrivato – in quell’ultima finestra di mercato – l’ok di De Laurentiis per abbozzare una trattativa rimasta in fase embrionale e sempre prossima a essere riattivata.

Leggi l’articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio


Il Napoli pensa a Jovic, il Real a Fabian Ruiz

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment