Juventus, De Ligt: “Ho imparato che la lezione più importante è avere fiducia in te stesso”



“La svolta dopo la partita contro l’Atletico Madrid”

Titolare cinque volte in campionato e nelle due partite giocate in Champions League. Proprio nell’esordio nella massima competizione europea per club con la maglia della Juve, sul campo dell’Atletico Madrid, De Ligt individua la svolta stagionale: “Dopo la partita contro l’Atletico mi sono detto: questo non sono io, non sono il giocatore che conosco. Così ho riordinato le idee e ho iniziato a entrare in campo con fiducia”. Oggi il 20enne si sta facendo spazio nel mondo Juventus anche più rapidamente rispetto ai piani societari: “L’idea della società era quella di inserirmi gradualmente tra i titolari – spiega dal ritiro della nazionale olandese al sito Nu.nl – poi i piani sono cambiati a causa dell’infortunio di Chiellini. La Juventus aveva due grandi difensori come Bonucci e Chiellini, avevo tutto il tempo per adattarmi tranquillamente. È andata diversamente e questa per me è una grande sfida”. Da vivere con consapevolezza dei propri mezzi e capacità di assorbire le critiche: “Fanno parte della vita di un difensore. Domenica contro l’Inter avrei preferito non causare il rigore ma alla fine abbiamo vinto, ed è questo che conta. Non ho sentito il contatto con la palla, ho sentito che mi ha preso il costato, ecco perché ho chiesto la VAR, ma l’arbitro ha visto e ha deciso che era rigore. E non ho potuto fare altro che accettarlo. Io so quello che faccio bene e quello che faccio male. Ogni giocatore che va in una nuova squadra dovrebbe avere il tempo di ambientarsi”. Anche alle voci da smentire: “Sarri mi avrebbe messo a dieta? Questa è una storia davvero folle, ma non mi sorprendo più di niente”.



Source link

Leave A Comment