Julio Baptista, addio al Cluj dopo 42 minuti giocati: l’ex Roma risolve il contratto



Lo chiamano la “Bestia” dai tempi del Siviglia, lui che nel biennio in Andalusia aveva collezionato 43 gol in 73 partite al primo impatto in Europa. Muscoli e reti a non finire per l’allora giovane Julio Baptista, brasiliano cresciuto nel San Paolo e convertito in centravanti proprio in Spagna: meno fortunate le due parentesi al Real Madrid (13 centri totali) intervallate dal discreto prestito all’Arsenal archiviato in doppia cifra. Lo scaricarono i Blancos e lo accolse la Roma di Spalletti nell’estate 2008, 10 milioni di euro per imboccare la via della Serie A: 11 gol segnati nella prima annata, solo 4 nella seconda a precedere il trasferimento di gennaio al Malaga ricominciando a trovare la rete con continuità. Sarà stata l’aria della Spagna, anche perché il colosso della Seleção aveva già intrapreso la parte calante della carriera giocando con Cruzeiro, Orlando City e prendendosi una pausa da gennaio 2017 all’età di 35 anni con qualche eccezione nei match d’esibizione. Nient’altro che i postumi di un ginocchio malandato, tuttavia dalla scorsa estate Julio Baptista era ripartito dalla Romania: contratto firmato con il Cluj e nuova tappa nonostante la carta d’identità “avanzata”, peccato che l’avventura non sia stata delle più fortunate.



Source link

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.