Inzaghi sconsolato: “Troppi giocatori a mezzo servizio. Così si fatica”

Il tecnico della Lazio: “Cataldi, Leiva e Milinkovic non sarebbero neppure dovuti venire a Lecce. Ora facciamo i punti che servono per la Champions”

Lo scudetto ormai è andato, la Champions no. La Lazio è stanca, incerottata, non ha più le forze – mentali e fisiche – per rincorrere ancora la Juve. Ma il campionato non è finito, Simone Inzaghi invita tutti a stringere i denti.

QUANTI GUAI

“Il problema è che dopo la sosta siamo tornati in campo con alcuni problemi – si giustifica il tecnico -. Problemi che sono arrivati nella settimana della partita con l’Atalanta e che ci hanno limitato nelle rotazioni. Ho giocatori come Cataldi, Leiva e Milinkovic che non sarebbero dovuti nemmeno venire a Lecce e invece hanno giocato. Se i risultati sono negativi e prendiamo più gol, probabilmente un motivo c’è”. Inzaghi non se la sente di buttare la croce addosso alla squadra, “questi ragazzi posso solo ringraziarli per quello che hanno fatto, per le emozioni che mi hanno regalato in 4 anni. Purtroppo sono successe cose imprevedibili con alcuni giocatori che non ci possono aiutare. La stanchezza si fa sentire. Inoltre, contro Milan e Lecce l’episodio non è girato a nostro favore. Oggi se Immobile avesse segnato il 2-0 nessuno avrebbe detto niente. Serve qualcosa in più per indirizzare certe partite”

 

Fonte: gazzetta.it

Leave A Comment