Entella, Filippini: “Vorrei restare alla Lazio”

0
45



Idee chiare ed ambizioni: “Voglio restare alla Lazio!”. Parla così Lorenzo Filippini, terzino classe ’95 di proprietà della Lazio (nell’ultima stagione ha giocato prima col Cesena e poi con la Virtus Entella, concludendo la stagione in Liguria). Ora, però, dopo diversi prestiti in giro per l’Italia, Filippini vorrebbe avere la sua chance in biancoceleste. Intervistato da Radio Incontro Olympia, l’ex Bari ha parlato così sia della stagione che di Keita e Danilo Cataldi. 

“Vorrei un’occasione”

Dopo esser cresciuto con la maglia della squadra del mio cuore, sono andato in giro per l’Italia per maturare e vivere esperienze importanti affinchè la mia crescita professionale si sviluppasse. Per completarla definitivamente, credo e spero sia arrivato il mio momento alla Lazio con un allenatore che per me, per i giovani con cui ha lavorato, ma soprattutto per la società biancoceleste, rappresenta una garanzia di livello assoluto”. Su Keita: “Con Keita siamo cresciuti a Roma, un ragazzo fantastico diventato un top player come le attenzioni dei migliori club italiani ed europei dimostrano. Per la Lazio sarebbe una grave perdita, difficile da colmare e sostituire, vedremo il mercato cosa dirà”. Infine su Danilo Cataldi: “Si taglierebbe una gamba pur di giocare nella sua Lazio. Danilo ha in mente solo questo, ora dovrà valutare con la dirigenza quale sarà per tutti la soluzione migliore”. 

“Obiettivo Auronzo di Cadore”

“Tutti noi ragazzi delle giovanili, me compreso, eravamo sicuri e convinti che Simone facesse bene – racconta Filippini sempre su Radio Olimpia – abbiamo dato tutto per lui ed il mister ha fatto lo stesso per noi. Ci conosce alla perfezione sotto l’aspetto tecnico, tattico, fisico, comportamentale, il mio obiettivo è avere una chance al ritiro di Auronzo di Cadore per potermi guadagnare una eventuale conferma e far parte del gruppo nella prossima stagione”. Poi sul ruolo: “Chiedete direttamente al tecnico… Posso ricoprire più zone nella fascia sinistra del campo, in una difesa a 3, a 4 o a 5. In caso contrario, si potrebbe palesare per me un altro prestito annuale, ma ripeto, il mio sogno è sposare la causa laziale”.



Source link

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO