Eintracht-Inter, Spalletti: “Gara autoritaria, Perisic recuperabile. Icardi? So cosa ha detto a me”



L’Inter resiste e strappa da Francoforte un pareggio importante. Sofferenza, carattere e rimpianti per i nerazzurri contro l’Eintracht, che hanno rischiato più volte di incassare il gol ma sono andati anche a un passo dal vantaggio con Brozovic, che ha però fallito un calcio di rigore, parato da Trapp. Termina 0-0 la sfida del Waldstadion, così Luciano Spalletti ha parlato nel post gara: “È stato un buon regalo di compleanno, sono d’accordo – ha spiegato – Abbiamo giocato con autorità e personalità soprattutto nell’impatto della partita, che era difficilissimo. La considerazione va alla prestazione non al risultato, quando sei dentro certi confronti dentro o fuori anche il primo dei risultati viene inghiottito dal secondo e si vede quando si tirano le somme se è stato un buon risultato”. Sul rigore di Brozovic: “Per me lo sa battere, come Perisic e Politano; giocatori che sanno benissimo calciare dagli 11 metri, poi si può anche sbagliare. Poi in partite difficili, dove siamo pochi come calciatori, si va a scegliere anche in base alle sensazioni. Lui ha voluto batterlo convinto, è giusto così”.

“Perisic può recuperare. Icardi? Ci ha pensato Marotta”

Lautaro squalificato per il ritorno, Perisic uscito per infortunio. E Icardi… “Io devo pensare alle vicende che mi vengono raccontate e ai giocatori a mia disposizione. Poi voi rimestate sempre nel pentolone… Anche oggi ci mancavano tanti giocatori anche a centrocampo, quando vi fa comodo però non ve ne frega nulla. Noi eravamo a posto, poi la prossima sarà così. Diventerà importante riavere Keita. Poi per le altre situazioni non sono l’uomo giusto, io devo allenare bene la squadra”. Sulla prestazione di Cedric: “È discreto, sa fare tutto, ha due piedi dove si può costruire il gioco perché la imbuca bene. Chiaro che gli manca la fisicità, all’estero queste squadre sono costruite dal punto di vista fisico. Se non si usano i centrali difensivi noi abbiamo qualche difficoltà, come ti pressano devi andare sui duelli e sulle palle buttate addosso e si hanno difficoltà”. Una battuta poi sulla condizione di Pericis: “Ci ho parlato. È un affaticamento ma pensiamo di aver fatto il cambio in tempo e di poterlo recuperare in breve. Lui poi è un cavallo e queste cose muscolari le riassorbe rapidamente”. Accenno alla vicenda Icardi in chiusura: “Se mi chiedete se ci sarà al ritorno non mi arrabbio. C’è Marotta che ha parlato quindi è giusto andare da quelli che hanno avuto il contatto. Come ha risposto a me lo sapete, io so quando ci parlo delle cose che ha detto a me”, ha concluso.



Source link

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.