Cremonese Bari in diretta: probabili formazioni e risultato LIVE dalle 20:30

16 Febbraio 2018
252 Views



Cremonese-Bari 

Cremonese (4-3-1-2): Ujkani; Cinaglia, Canini, Claiton, Renzetti; Arini, Pesce, Croce; Castrovilli; Brighenti, Scappini. All. Tesser

Bari (4-4-2): Micai; Sabelli, Gyomber, Marrone, D’Elia; Anderson, Tello, Petriccione, Henderson; Kozak, Galano. All. Grosso.

Inseguire un obiettivo in comune: la zona playoff. Cremonese e Bari si sfidano nell’anticipo della 26^ giornata di Serie B in uno dei big match di questo turno con l’obiettivo di agganciare una posizione importante e puntare al salto di categoria. Dopo tre turni senza vincere, i padroni di casa vogliono ricominciare a stupire e mettere da parte punti d’oro. Dopo essere tornato alla vittoria contro il Frosinone, invece, il Bari di Grosso non vuol perdere terreno e vuole dimostrare di aver messo alle spalle proprio un periodo negativo durato cinque partite (due sconfitte e tre pareggi). Con una vittoria la squadra di Attilio Tesser supererebbe proprio i pugliesi in classifica.

Statistiche e curiosità

La Cremonese ha perso due sole partite nelle ultime 20 giornate e sempre in casa: 1-2 dal Palermo, 2-3 dalla Pro Vercelli; nel mezzo 6 vittorie e 12 pareggi.
Si sfidano il più sostituito e il più “subentrante” del torneo. Antonio Piccolo della Cremonese (18 uscite anzitempo) e Franco Brienza (15 subentri a partita in corso, come l’empolese Zajc e Citro del Frosinone): di fronte stasera allo “Zini” i due giocatori che comandano le rispettive classifiche dopo 25 turni della Lega B 2017/18.

Pareggi opposti stasera in campo allo “Zini”: dopo 25 giornate della Lega B 2017/18 i grigiorossi ne hanno collezionati ben 13 (come la Ternana), i biancorossi soltanto 5 (come il Cittadella).

Il Bari ha ottenuto soltanto 10 punti finora in trasferta nella Lega B 2017/18, grazie a 2 successi, 4 pareggi e 6 sconfitte in 12 match disputati. Considerate le prime 10 squadre della classifica cadetta dopo 25 giornate, i pugliesi sono la squadra che fa meno bene fuori casa, alla pari dello Spezia.

Il Bari è una delle 6 squadre della B 2017/18 che – dopo 25 turni – subisce meno espulsioni, appena 1, come Foggia, Entella, Spezia, Empoli e Cittadella.

Il Bari, assieme a Brescia e Salernitana, è una delle 3 squadre della B 2017/18 che – dopo 25 giornate – va in gol quasi esclusivamente con titolari: 1 sola rete, infatti, per i pugliesi è stata siglata da subentranti, come per lombardi e campani.

Cristian Galano e Riccardo Improta da record: il primo ha segnato 13 gol (suo nuovo primato stagionale), il secondo 7, eguagliando la performance del 2013/14, in B, con la divisa del Padova.

Il Bari è la formazione della Lega B 2017/18 che guadagna più punti nelle riprese rispetto ai propri risultati al 45′ dopo 25 giornate: +15 il saldo attivo biancorosso, essendo – la formazione di Grosso – passata, al “San Nicola”, da 0-0 ad 1-0 contro la Cremonese, il Pescara, il Foggia ed il Frosinone, da 0-0 a 2-1 sull’Avellino, da 1-1 a 4-2 sul Cittadella e da 0-0 a 3-0 sull’Ascoli, oltre che da 0-1 a 2-2 a Vercelli, da 1-2 a 2-2 a Salerno, da 0-0 a 2-1 a Novara e da 0-1 a 1-1 a Cesena (+19 totale), cui fa da contraltare il 2-2/2-3 ad Avellino contro il Frosinone, lo 0-0/0-1 a La Spezia, l’1-1/1-2 a Brescia (-3) e lo 0-0/0-3 in casa contro il Palermo (-1), con +15 finale per i biancorossi. Non a caso 17 dei 36 gol biancorossi sono stati realizzati nei 30’ finali di gara.

Gara 100 in serie B – considerata la sola regular season – per Salvatore D’Elia, che ha vestito le maglie di Portogruaro, Vicenza e Bari. Esordio assoluto in Portogruaro-Sassuolo 1-0 del 5 settembre 2010.

Terzo confronto tecnico in partite ufficiali tra i due allenatori, Attilio Tesser e Fabio Grosso: entrambi i precedenti sono relativi a questa stagione, con doppio successo casalingo del Bari di Grosso.

Quattordicesima sfida ufficiale tra Attilio Tesser ed il Bari: finora il bilancio è di 3 vittorie del coach grigiorosso, 3 pareggi e 7 affermazioni pugliesi. Una delle sfide contro il Bari è stata fatale per Tesser: dopo il pareggio interno per 1-1 del 23 febbraio 2008, in serie B, il tecnico veneto fu esonerato dalla panchina del Mantova.

Fabio Grosso, da allenatore, affronta per la terza volta in partite ufficiali la Cremonese: i precedenti sono quelli succitati, ovvero il doppio successo interno del “suo” Bari, in questa stagione.

Domina il pareggio nei 19 precedenti ufficiali a Cremona tra le due squadre: 11 quelli usciti. Il resto del bilancio è formato da 6 successi grigiorossi e 2 pugliesi. La partita più “clamorosa” è stata senza dubbio quella giocata il 10 dicembre 1995, vinta 7-1 dai padroni di casa con autogol di Brioschi, pareggio di Anderson e poi la valanga grigiorossa con le marcature di Gualco, Florjancic, Perovic (doppietta), Aloisi, Tentoni. Gli allenatori quel giorno – pur giocandosi in serie A la sfida – erano due “maghi” della serie B, da un lato Gigi Simoni (7 promozioni in A, re degli allenatori vincitori del torneo cadetto), dall’altro Eugenio Fascetti (5 promozioni in A per lui). Tra le altre sfide da ricordare anche la semifinale del Torneo Anglo-Italiano 1992/93, con la qualificazione grigiorossa (4-1 in casa, 2-2 a Bari) alla finalissima che poi vinse sul Derby County, 3-1.
 



Source link

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment