Calciomercato, anche il Man United pensa a Rakitic. Lui insiste: “Voglio restare al Barça”

14 Maggio 2019
28 Views



Il ko di Anfield, la polemica per il suo viaggio a Siviglia e i soliti intrecci di mercato. Protagonista sempre Ivan Rakitic, vicecampione del mondo con la sua Croazia e centrocampista che piace a tanti. L’Inter pensa a lui per il proprio di centrocampo: di qualche giorno fa la notizia lanciata da Mundo Deportivo di un accordo sempre più vicino tra il club nerazzurro e i catalani; ma occhio alle altre notizie che arrivano dall’Inghilterra. La più recente porta la firma del Sun, rilanciata dallo stesso Mundo Deportivo, giornale da sempre vicinissimo alla vicende in casa blaugrana. Il club allenato da Solskjaer starebbe infatti pensando al croato come nuovo punto di riferimento del centrocampo, dopo la certa partenza di Ander Herrera e l’interrogativo sul futuro di Paul Pogba. In Inghilterra parlano di una “disperata ricerca” di un profilo come il suo da parte dei Red Devils, e di un Solskjaer pronto a chiedere un grande sforzo al club per averlo; pur lasciando l’Inter in pole per il croato in caso di partenza dalla Spagna.

“Per me il Barça è orgoglio”

Nel frattempo Rakitic è tornato nuovamente a rispondere alle domande di mercato. Il croato lo ha fatto in zona mista dopo l’ultima partita di Liga, giocata in casa contro il Getafe: “Per me far parte del miglior club del mondo è un orgoglio – sono le sue parole riportate sempre da Mundo Deportivo -, e voglio continuare a farne parte per molti anni“. Non una novità come dichiarazione, visto che la sua linea (“ho ancora tre anni di contratto, voglio restare”) era stata la stessa sia dopo l’aritmetica vittoria della Liga, che nella conferenza pre partita di Champions contro il Liverpool. Rakitic aveva comunque aggiunto: “So che nel calcio tutto può succedere”.

“Tifosi sotto casa mia? Falso”

Dunque il croato ha parlato (sempre in zona mista post Barça-Getafe) del suo viaggio a Siviglia il giorno dopo il pesantissimo ko di Anfield che ha portato alla clamorosa eliminazione dei catalani dalla Champions. “Se devo scusarmi, chiedo scusa, senza alcun problema. Sono padre e marito, per me la famiglia è la cosa più importante. Sono andato a Siviglia per stare con loro. Vivo il calcio al cento per cento e il mio impegno è sempre massimo”. Il croato era stato fotografato sorridente alla fiera cittadina, creando qualche polemica tra i catalani: “Non mi pento di essere andato a Siviglia. Se la mia famiglia chiama, io vado – ha proseguito -. Rispetto molto i tifosi e non sono andato lì per divertirmi, ma solo per loro. Tifosi del Barça sotto casa mia per chiedere chiarimenti? Falso. Sono venute da me due persone, che conosco, e hanno espresso massima gratitudine per quello che sto dando al club”.



Source link

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.