Calciomerato Cagliari, Giulini: “Il Napoli ha chiesto Barella. 50 milioni non bastano”



Un retroscena di mercato portato ufficialmente allo scoperto solo adesso: nello scorso mese di gennaio il Napoli ha provato in maniera seria e concreta a portare Nicolò Barella, centrocampista del Cagliari, alla corte di Carlo Ancelotti. Tentativo però fallito. “L’interesse del Napoli a gennaio era concreto, non posso negare che De Laurentiis lo abbia chiesto, ma non è mai stato vicino alla cessione lo scorso inverno. Sarri lo voleva al Chelsea anche? Sì. L’Inter? Solo chiacchiere”, parla così il presidente del club sardo Tommaso Giulini in un’intervista esclusiva rilasciata al Corriere dello Sport. Ma da luglio in poi quale sarà il futuro di Barella? “Non lo so neppure io ma credo – ha proseguito Giulini – che sia un giocatore che può crescere ancora molto. Speriamo che continui a farlo con la nostra maglia. Chi mi ricorda? È banale perché lo dicono tutti, però mi viene in mente Nainggolan anche se Nicolò è più tecnico di Radja”. Il presidente del Cagliari fissa poi il prezzo per l’eventuale partenza del centrocampista classe 1997: “45-50 milioni? Magari anche un pochino di più visto che il prossimo anno è il centenario della sua squadra del cuore”.

“Se batteremo la Juve, farò la processione di Sant’Efisio”

“Srna, Cigarini e Padoin rinnoveranno il contratto? Sarà il nostro primo pensiero quando la salvezza sarà raggiunta. Per il mercato estivo alcuni rinforzi li abbiamo già ‘in casa’ perché Klavan, Castro e Birsa li abbiamo appena visti. Poi c’è Luca Pellegrini: cercheremo di convincere la Roma a rinnovare il prestito”, h proseguito Giulini. Che ha poi aggiunto: “Siamo molto soddisfatti del lavoro di Maran, la prossima stagione proseguiremo con lui in panchina. E la prossima settimana rinnoveremo il contratto con il ds Carli“. Dal mercato alle questioni di campo, con il Cagliari che dopo la sosta affronterà la Juventus capolista: “Se batteremo i bianconeri, farò la processione di Sant’Efisio”, ha concluso Giulini.



Source link

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.