Benevento, stangata dell’antidoping: un anno di squalifica per Fabio Lucioni, quattro al medico

16 Gennaio 2018
196 Views


Benevento

© LaPresse

Il giocatore ritenuto colpevole dopo la positività al controllo dello scorso 22 settembre

Sullo stesso argomento

BENEVENTO – Arriva una vera e propria stangata per Fabio Lucioni e per il Benevento. La prima sezione del Tribunale nazionale antidoping di Nado Italia ha squalificato per un anno il difensore del Benevento e per 4 anni il medico del club sannita, Walter Giorgione, per l’utilizzo non consentito della sostanza Colostebol, accogliendo integralmente le richieste della procura antidoping di Nado Italia. Entrambi i tesserati hanno annunciato ricorso. Il presidente del club campano, Oreste Vigorito, è intervenuto ai microfoni di SkySport24: «La squalifica la temevo, la reazione è stata di grossa tristezza, poi successivamente ho pensato al danno provocato al ragazzo e all’immagine della società, è una di quelle cose che ti fa chiudere gli occhi, ti fa immaginare che stai vivendo un momento non vero e speri che la realtà sia diversa. I giudici devono far rispettare le norme, è giusto che sia così, ma quando in un processo c’è un reo confesso, in questo caso il medico sociale che ha fatto un errore e che è stato inibito per 4 anni, non capisco perché l’altro imputato debba essere punito con la pena minima che, però, è di un anno. Dagli atti risulta che l’unico responsabile è il medico, sinceramente questa squalifica non riesco a spiegarmela».

IL FATTO – Il controllo in cui fu trovato positivo risale allo scorso 22 settembre, dopo la gara col Torino. Lucioni era stato sospeso in via cautelare per 90 giorni (poi scaduta, permettendogli di giocare tre gare di campionato).





Source link

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.