Barcellona, Dembelé ancora in ritardo: maxi multa da 100 mila euro. Poi il gol al Tottenham



Ousmane Dembelé continua a far parlare di sé. Il suo impatto con il mondo Barcellona non è stato indimenticabile e filtrare sono state soprattutto le notizie relative ai suoi continui atti di indisciplina, che in più occasioni hanno spazientito Valverde e la dirigenza. L’ultimo, uno degli ormai cronici ritardi, proprio subito prima del match di Champions League contro il Tottenham: in una delle ultime sedute, infatti, il francese si sarebbe presentato al centro sportivo blaugrana dopo circa due ore rispetto all’arrivo degli altri compagni. Fatto che non è passato inosservato e che ha costretto il Barça a prendere provvedimenti: l’ex Borussia Dortmund è stato costretto a pagare una maxi multa di 100.000 euro. Il motivo del ritardo? Secondo quanto filtra, il giocatore avrebbe ammesso di non essersi svegliato in tempo, continuando così a dormire anche dopo il suono della sua sveglia.

I precedenti

Non è la prima volta, purtroppo per il Barça, che il giocatore classe ’97 si lascia andare a comportamenti poco appropriati nei confronti dei compagni e del club. Un mese fa infatti, in occasione della partita contro il Betis, Dembelé era diventato non rintracciabile per la società a pochi minuti dall’inizio della sessione di allenamento, a cui non aveva più partecipato lamentando dei dolori allo stomaco. Qualche settimana prima, invece, il francese . Qualche settimana prima, invece, il francese era stato lasciato in panchina nel match contro l’Inter per un ritardo di 25 minuti alla riunione tecnica, anche se l’episodio era stato smentito dallo stesso Barcellona. In quelle occasioni il Valverde lo ha punito escludendolo dal campo, ma ha sempre convinto la dirigenza a evitare una multa pecuniaria nei confronti dell’attaccante francese.

La fiducia di Valverde e il super gol al Tottenham

Nonostante la sua indisciplina, Valverde non ha perso le speranze con Dembelé e, per quanto possibile, continua a dargli fiducia. 14 le presenze – perlopiù spezzoni di gara – in Liga in stagione, condite da 6 reti, che si sommano agli altri tre segnati tra Champions League e Copa del Rey. L’ultima di queste, ironia della sorte, è stata siglata dal francese proprio contro il Tottenham, all’indomani della multa inflitta dal Barcellona. Valverde ha schierato titolare in classe 1997, che lo ha ripagato con un super gol, quello del temporaneo 1-0, risultato di una corsa in solitaria contro gli avversari dal centrocampo alla porta.



Source link

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.