Balotelli al Milan? L’attaccante si sfoga su Instagram: “Non torno, ma quanta poca riconoscenza dei tifosi”



La carriera di Balotelli al Milan

Strano a dirsi, ma i tifosi rossoneri accolsero con molto più entusiasmo l’ipotesi Balo nel gennaio 2013, nonostante un fresco e recente passato vissuto con i colori dei cugini nerazzurri e culminato con la vittoria del Triplete. Allora, i sostenitori del Milan strinsero di passione e amore l’attaccante classe 1990 al suo arrivo, con Balo che ricambiò tanto affetto a suon di gol. Nella seconda parte di stagione, infatti, Super Mario realizzò 12 reti in 13 presenze, garantendo ai suoi la qualificazione ai preliminari di Champions, strappata per un filo di lana alla Fiorentina. Sembrava arrivato il momento della sua definitiva maturazione ma l’anno successivo, nonostante uno score da 18 gol e 7 assist, le cose andarono peggio del previsto. Il Milan non riuscì a rientrare nel giro per l’Europa e l’effetto negativo finì per coinvolgere anche l’attaccante. Nell’estate del 2014 il club rossonero decise, quindi, di ripartire senza di lui e cederlo al Liverpool. Non fu, però, un addio. L’anno successivo, infatti, la nostalgia si fece sentire e i Reds lo cedettero in prestito al Milan per 12 mesi, ma fu la stagione peggiore per la punta 28enne. La pubalgia non gli lasciò tregua e, complice anche un atteggiamento piuttosto remissivo, l’annata si concluse con appena 3 centri, di cui 2 in Coppa Italia contro l’Alessandria. Terminato il campionato, le due strade si separarono ancora. Questa volta in maniera definitiva.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.