Arsenal Napoli 2-0: gol e highlights della partita. Rete di Ramsey e autorete di Koulibaly

13 Aprile 2019
41 Views



ARSENAL-NAPOLI 2-0

14′ Ramsey (A), 25′ aut. Koulibaly (N)

ARSENAL (3-4-1-2): Cech; Papastathopoulos, Koscielny, Monreal; Maitland-Niles, Lucas Torreira (77′ Elneny), Ramsey, Kolasinac; Özil (67′ Mkhitaryan); Lacazette (67′ Iwobi), Aubameyang. All. Emery

NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz (83′ Ounas), Zielinski; Insigne (83′ Younes), Mertens (66′ Milik). All. Ancelotti

Ammoniti: Hysaj (N)

A Napoli per l’impresa, con la convinzione di poter far due gol a questo Arsenal ma anche con la necessità di un approccio diverso al match. Quello dell’Emirates è stato disastroso, con due reti subite nei primi 25 minuti come era successo in stagione soltanto contro il Milan in Coppa Italia. Il primo del futuro juventino Ramsey dopo 14′. Il secondo al 25′, e in entrambi i casi su due palloni persi che hanno lanciato la ripartenza dei Gunners partiti a mille e andati a tutta velocità nel primo tempo. Prima Mario Rui, poi Fabian Ruiz: a dare il là al vantaggio del gallese e al bis di Torreira (con dedica speciale a un amico scomparso), complice la deviazione di Koulibaly. E il Napoli? Quasi non pervenuto nei primi 45′, non fosse per la clamorosa palla gol divorata da Insigne nel finale di tempo, che avrebbe certamente cambiato il match nella ripresa. Al duplice fischio le statistiche dicono così sei tiri in porta subiti dal Napoli (record negativo della gestione Ancelotti) e ben quindici palloni persi nella propria metà campo.

Dopo l’intervallo, tuttavia, il match cambia comunque, complice un miglior approccio della squadra di Ancelotti che gioca con più convinzione e mette in difficoltà i Gunners, nonostante la prima chance della ripresa sia ancora per l’Arsenal e ancora con Ramsey. Meret para bene il suo destro al 59′, salvo poi ripetersi dieci minuti dopo (al 70′) su Maitland-Niles con un autentico miracolo. Dunque la seconda vera palla gol per il Napoli all’Emirates, con Zielinski che si divora l’appoggio in rete sul cross dalla destra di Insigne. Altissimo. Finisce così 2-0: solo due volte nella sua storia europea il Napoli ha ribaltato una sconfitta con due gol di scarto, l’ultima nel 1989; mentre nella moderna Europa League, in 22 casi di vittoria 2-0 del match d’andata in casa, 21 volte è passata la squadra che partiva in vantaggio. La statistica lo conferma: al San Paolo servirà una vera impresa.



Source link

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.