Allegri: «Ajax-Juve non finirà 0-0»

9 Aprile 2019
34 Views



AMSTERDAM – Cristiano Ronaldo titolare, in campo uno tra Khedira e Bentancur, la difesa a quattro (e non a tre), Dybala in panchina ma in crescita: nella conferenza stampa della vigilia Max Allegri non ha fatto pretattica e, pur rammaricato per il ko di Chiellini, ha fatto capire di essere fiducioso.

Allegri, avete portato qualcosa per tapparvi le orecchie visto che alla vigilia del match contro il Real i tifosi dell’Ajax hanno fatto i fuochi d’artificio davanti all’albergo della squadra?
No, tanto i nostri giocatori non dormono lo stesso…

Ronaldo giocherà domani?
Si è allenato bene con la squadra, è a disposizione e, a meno che non succeda qualcosa domani mattina, partirà titolare.

Cosa pensa dell’Ajax?
E’ una squadra forte che ha eliminato il Real Madrid, ha giocato alla pari con il Bayern Monaco, ha tecnica e qualità. Ci sono già state due finali tra la Juventus e l’Ajax e quello di domani sarà il primo dei due match per arrivare in semifinale. Dovremo giocare una partita lucida, di grande tecnica e difficilmente finirà 0-0.

Gli ottavi sono ricordati per la grande rimonta al ritorno con l’Atletico, ma anche per il ko dell’andata. Che errore non dovrete ripetere rispetto al match del Wanda Metropolitano?
Domani sarà una partita diversa perché l’Ajax gioca diversamente dall’Atletico. A Madrid siamo usciti dalla partita dopo la loro traversa, pensando che avessimo scampato il pericolo. Al ritorno abbiamo fatto una grande prestazione, ma adesso non dobbiamo commettere l’errore dell’andata a Madrid. In casa loro sono forti e bisognerà segnare: loro sono molto aggressivi e servirà una partita fisica, tosta sui contrasti aerei.

Pensa che giocherete con tre centrali?
Giocheremo per avere la palla, ma quando ce l’avranno loro dovremo fare la fase difensiva per avere spazi e ripartire. Ho due centrali, tre non li posso mettere…

Quanto può tornare utile quello che è successo al Real Madrid contro l’Ajax? Ha chiesto qualcosa di particolare ai giocatori?
Non ho chiesto niente ai ragazzi. Abbiamo lavorato sui punti di forza dell’Ajax. Sarà una partita aperta, ci saranno spazi e dovremo essere bravi ad attaccarli. Le partite vanno giocate con grande attenzione e un livello mentale molto alto, correndo… Non è obbligatorio, ma in questo gioco aiuta correre verso la porta loro.

Nell’andata delle ultime due gare a eliminazione diretta, contro il Real e l’Atletico, avete faticato. Perché?
Le partite sono fatte di dettagli e dovremo essere bravi a giocarle stando attenti ai dettagli. Dovremo fare una bellissima prestazione e ottenere un risultato importante. Loro sono in casa e in casa vanno a folate. Ci servirà una partita aperta.

Giocherà uno tra Khedira e Bentancur. Chi dei due?
Domani uno tra Khedira e Bentancur.

Quanto le hanno cambiato i piani gli infortuni di Chiellini ed Emre Can?
Speriamo che Emre sia pronto per la partita di ritorno. Bentancur sta bene e Khedira non pensavo che sabato giocasse 70’ dopo un’annata disastrosa a causa degli infortuni. Anche contro il Milan ha dimostrato di essere uno di grande spessore nella lettura della partita. Bentancur è più dinamico, ma pecca di esperienza. In una partita con tanti uno contro uno Bentacur farà bene sicuramente. In più abbiamo recuperato Douglas Costa che al ritorno potrà essere determinante. Peccato solo di non avere Cuadrado, che ho messo fuori dalla lista, quando non avevo certezze sui difensori. Ho chiesto al presidente di avere una wild card per la lista ad aprile in caso di infortuni gravi.

Quanta fiducia ha in Rugani?
E’ uno dei migliori giocatori che ci sono in Europa e uno dei migliori giovani italiani. Lui ha conoscenze importanti e senza Chiellini gioca Daniele. Dispiace perché a livello numerico ho solo due centrali.

Quanto può essere utile Dybala?
Dybala è talmente bravo e ha numeri impressionanti, ma non tutte le stagioni sono uguali. Stamani ha fatto un grande allenamento perché a livello mentale sta ritornando. E’ uno dei più bravi che ha la Juventus e che ci sono nel calcio mondiale.

E’ più utile la fisicità di Bernardeschi o la tecnica di Dybala?
Berna ha fatto una bella partita sabato ed è migliorato molto. Io gli rompo le scatole e gli dico che non deve mai abbassare la tensione: se gioca bene, bene sennò deve lavorare per migliorare e lasciarsi alle spalle una prestazione non buona. Deve crescere a livello mentale: giocare in una grande squadra, ogni tre giorni e con un solo risultato, non è semplice. E’ un percorso che tutti i giocatori devono fare. Chiellini a 23 anni non era quello di ora che è diventato così tanto bravo. I giocatori bisogna farli giocare e poi tirarli fuori per ritrovare le energie nervose per fare prestazioni importanti.

Chiellini ci sarà al ritorno?
Chiellini è… 1X2

condividilo nei tuoi social

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.